Inter Croatia Crew Forum
---


DOBRODOŠLI
na Inter Croatia Crew Forum!


Za čitanje tema i sudjelovanje u raspravama
molimo Vas da obavite kratak postupak registracije. Hvala.

FORZA INTER!



 
Početna stranicaFAQPretraľnikČlanstvoKorisničke grupeRegistracijaLoginFacebookTwitter

Share | .
 

 Piero Ausilio

Prethodna tema Sljedeća tema Go down 
Go to page : Previous  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 9, 10, 11  Next
Autor/icaPoruka
Adri

avatar

Posts : 6109
Join date : 25.04.2010
Age : 23
Location : Gospić
Najdraži igrač : Javier Zanetti

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   26.06.15 7:24

Sve mi je jasno kad su Bepo i Zio pozitivni ha
[Vrh] Go down
Korisnički profil
Biscione

avatar

Posts : 1840
Join date : 20.06.2015
Age : 26
Location : BiH
Najdraži igrač : Adriano, Zanetti, Icardi

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   26.06.15 7:24

Ovo zasad je previše dobro da bi bilo istinito, sada me jedino strah da će prodati Kovu i sve usrat što su do sada dobro napravili. Mislim da ću strepit do zadnjeg dana mercata
[Vrh] Go down
Korisnički profil
gogec

avatar

Posts : 3171
Join date : 04.03.2013
Age : 36
Location : Zagreb
Najdraži igrač : Zanetti, Gerrard, L.Suarez

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   26.06.15 8:03

Odlicno zasad radi sa tim posudbama i otkupima, sve ih izjebe u mozak tako da ni klubovi neznaju za kolko su prodali niti igraci ko im je poslodavac..

S obzirom na stanje u italiji stvarno je vjest, pravi lovac u mutnom..

Nadajmo se da je dio njegove krizaljke i ostanak Kove i dovodjenje krilne spice.. cak bi i Biabianija ostavio ako je uopce nas..
[Vrh] Go down
Korisnički profil
19o8

avatar

Posts : 1245
Join date : 13.03.2012
Location : ZG
Najdraži igrač : Kovačić

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   26.06.15 20:25

Ako uvalja Kuzmanovića (a i Pereiru kad se vrati s posudbe), onda je ovaj čovjek ništa manje nego mađioničar, čarobnjak. U rangu Gandalfa!
[Vrh] Go down
Korisnički profil
Srna

avatar

Posts : 7096
Join date : 25.04.2010
Location : M. Lošinj / ZG
Najdraži igrač : Cambiasso

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   26.06.15 23:30

All hail Ausilio!
[Vrh] Go down
Korisnički profil
leopnd
Admin
avatar

Posts : 30307
Join date : 11.08.2008
Age : 39
Location : Pula
Najdraži igrač : Nicola Berti, Walter Zenga, Dejan Stanković, Cristian Chivu, Javier Zanetti, Sebastijan Kitonić

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   31.08.15 10:13

[You must be registered and logged in to see this image.]

_________________
...thank you for your toilet paper, but your flag is meaningless to me...
[Vrh] Go down
Korisnički profil http://www.intercroatiacrew.com/index.php
rafael_zd

avatar

Posts : 4634
Join date : 03.04.2012
Age : 28
Location : Zara

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   31.08.15 10:28

Priznaj da si ovu sliku dao uokviriti i stavit iznad bračnog kreveta
[Vrh] Go down
Korisnički profil
leopnd
Admin
avatar

Posts : 30307
Join date : 11.08.2008
Age : 39
Location : Pula
Najdraži igrač : Nicola Berti, Walter Zenga, Dejan Stanković, Cristian Chivu, Javier Zanetti, Sebastijan Kitonić

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   31.08.15 10:30

Ne... Ali je Piero jebač samo takav... Nadam se da slika visi u uredima Intera...

[You must be registered and logged in to see this image.]

_________________
...thank you for your toilet paper, but your flag is meaningless to me...
[Vrh] Go down
Korisnički profil http://www.intercroatiacrew.com/index.php
kuky90

avatar

Posts : 6254
Join date : 01.09.2013
Age : 27
Location :

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   31.08.15 10:40

[You must be registered and logged in to see this image.]
[Vrh] Go down
Korisnički profil
leopnd
Admin
avatar

Posts : 30307
Join date : 11.08.2008
Age : 39
Location : Pula
Najdraži igrač : Nicola Berti, Walter Zenga, Dejan Stanković, Cristian Chivu, Javier Zanetti, Sebastijan Kitonić

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   18.11.15 19:22

Piero se po miljarditi put pokazao kao vrsni mamojebac. Jebeno iskren intervju, bez okolišanja i izbjegavanja pitanja... Respect!

Ausilio: Mancini je sretan s ovim Interom. Pirlo? Ima nas dovoljno kvalitetnih u vezi. Da zovu i ponude 35 milijuna za Icardija? Spustio bi slušalicu...

[You must be registered and logged in to see this image.]

Piero Ausilio a tutto campo sulle strategie di mercato immediate e future dell'Inter, e non solo: il direttore sportivo del club nerazzurro, ospite degli studi di GazzettaTv, offre la sua versione sulle voci degli ultimi giorni, replica sui tanti nomi circolati in orbita Inter e racconta aneddoti sull'ultimo mercato.

Pausa delle Nazionali un po' difficile per i fatti extra-calcio:
"Sono cose che col calcio c'entrano poco ma le conseguenze si sono avute negli stadi. Sono cose più grandi dei problemi sportivi, ora guardiamo avanti con fiducia e orgoglio, pensando che c'è una vita davanti e bisogna ripartire. Più sicuri? Non tanto, pensavamo di essere intoccabili ma poi si è visto che anche gli stadi non sono sicuri: Germania-Olanda non si è giocata, sicurezza al 100% non c'è ma dobbiamo tornare alla normalità".
Si aspettava la vetta della classifica?
"No, ma ci speravo. Quando inizia una stagione speri di vincere tutte le partite, ma non me lo aspettavo perché abbiamo cambiato quasi tutta la squadra  e così è difficile pensare di essere competitivi da subito. Siamo andati oltre le aspettative ma non ci vogliamo fermare. Bravo Roberto Mancini ma anche i giocatori, di cui ha bisogno per fare bene".
Mancini alla fine della scorsa stagione voleva 8-9 giocatori e ne sono arrivati undici:
"Pensavo scherzasse, ma poi gli eventi hanno fatto il resto. Quando siamo arrivati all'ultima settimana di agosto ne mancavano tre e lo abbiamo accontentato". 
Il colpo più sudato?
"Direi Ivan Perisic; Geoffrey Kondogbia è stato un affare di tre giorni, per il croato è stata una maratona che poteva non finire mai perché i tedeschi sono davvero tosti. Poi le cose si sono sviluppate bene per noi. Ostacolo alla Juve per Julian Draxler? Alla fine ho capito che Perisic si sia sbloccato quando il Wolfsburg è stato certo di prendere Draxler, questa è stata la mia sensazione".
Un aneddoto sulla rincorsa a Roberto Mancini?
"E' stato faticoso perché quando abbiamo pensato a lui credevamo di cambiare Mazzarri con un tecnico di spessore internazionale quindi o Mancini o niente. Il giorno del primo contatto pensavo che ci fossero possibilità minime. Questo Mancini è diverso da quello con cui lavorai, le esperienze cambiano. Io mi trovai già bene con lui alla prima esperienza quando ero nel settore giovanile e lavoravo con Marco Branca; oggi ho una quotidianità che prima non avevo. Lui è una persona straordinaria". 
I numeri di telefono li dà Mancini?
"Dipende dai calciatori".
E se chiamasse Pirlo decidendo di tornare in Italia?
"Non si può discutere come calciatore, però è vero che dobbiamo essere realisti e far fronte alla situazione dell'Inter. Un giocatore come Pirlo è un giocatore unico che nessuno ha in Europa, ma il nostro centrocampo può essere già a posto così con elementi di esperienza e giovani, di quantità e qualità".
Percentuali su un ritorno?
"Marotta ha detto che non torna, quindi ha ragione... Se gli conviene tornare per Euro 2016 non lo so, è una discussione tra lui e Conte. Certo la pausa della Mls può dare problemi ma le sue qualità lo rendono capace di recuperare in fretta". 
Mancini dice: "Non si sa mai":
"E' sincero quando lo dice, poi nell'ultimo giorno possono succedere cose impronosticabili. Prendete Felipe Melo: ho sempre detto per due mesi che sarebbe stato impossibile vederlo all'Inter, perché dovevamo vendere. Poi abbiamo dato via gente come Kovacic ed è arrivato".
La cessione di Kovacic un colpo?
"Io non me ne sarei mai privato, è un'amarezza per me cedere giovani così. Ma di fronte a certe offerte non potevo dire no". 
Ausilio era un giocatore alla Cambiasso?
"Non esageriamo, il ruolo era quello. Modelli? Mi ispiravo a Lothar Matthaeus e Carlo Ancelotti, ma il tedesco aveva i colori giusti".
Sull'abbandono dell'attività:
"I primi problemi li ebbi a 16 anni, potevo essere professionista. Ma alla fine è stata la mia fortuna, perché ho trovato gente che mi ha indirizzato verso questa strada. Il presidente della Pro Sesto mi ha aiutato, poi ho conosciuto Pierluigi Casiraghi, mio responsabile alla Pro Sesto che ha dato un contributo importante allo scouting". 
Quali profili si cercano a gennaio?
"Io pensavo di aver fatto un buon lavoro, a gennaio non credo si debba fare chissà cosa. Una squadra in vetta può andare avanti fino a giugno... Pensiamo di dare una chance a quei ragazzi che hanno giocato meno e trovare loro una sistemazione per farli giocare. A gennaio faremo valutazioni ulteriori, se servisse qualcosa troveremo le idee giuste. Erick Thohir ci darà il sostegno, tenendo presente le uscite e l'occhio della Uefa: vorremmo fare cose diverse, ma c'è quest'accordo da rispettare e quindi serve cedere".
Però in estate si è speso molto:
"Certo, ma abbiamo incassato altrettanto". 
Aneddoti su Candreva?
"E' forte... Io imparo abbastanza in fretta, e so che ci sono presidenti che non ti fanno avvicinare a certi giocatori. E con la Lazio è meglio lasciare certi giocatori nei sogni. Non so se lascerà la Lazio, noi siamo concentrati sul nostro organico. E' importante, nel giro della Nazionale. Quando era alla Ternana ci fu l'opportunità di prenderlo vista la situazione contrattuale un po' particolare ma preferimmo lasciare perdere". 
Possibile prendere Berardi?
"La sua situazione è abbastanza definita. So che mi piace e che è parecchio interista, ma il suo futuro è già abbastanza orientato".
Su Lavezzi:
"Con il suo agente ho parlato quest'estate, il tentativo è stato fatto a inizio agosto perché cercavamo l'esterno che poi sarebbe stato Adem Ljajic. Ma si capì subito che le possibilità erano poche, lui voleva rimanere al Psg. Poi ha dei costi parecchio importanti, pur non discutendolo".
E Feghouli?
"E' in scadenza nel 2016, ma la priorità l'ha data al Valencia col quale tratta il rinnovo". 
Come mai non può succedere con Candreva ciò che successe con Hernanes?
"Quasi mai squadre come la Lazio hanno venduto i giocatori migliori, il brasiliano fu un'eccezione. All'Inter stava iniziando un nuovo corso, il suo acquisto andava al di là dello scambio sfumato Guarin-Vucinic. Oggi non vedo le squadre migliori privarsi dei loro giocatori principali". 
Cos'ha Mancini che non ha Mazzarri?
"Mazzarri è un bravissimo allenatore, ma nell'ultimo periodo all'Inter erano subentrate difficoltà ambientali: si era rotto qualcosa con l'ambiente Inter in generale, le ultime settimane erano diventate difficili e si faceva fatica a preparare le partite al di là dell'avversario".
A che punto siamo con Grujic?
"Ho visto una partita, approfittando della sosta delle Nazionali. E' un giovane di talento, ho cercato di approfittare per vederlo dal vivo e mi sembra un ragazzo sveglio. C'è stato un breve contatto, ma non ci sono trattative".
Su Sensi e Kessié:
"Sicuramente Sensi è interessante, non so se sia il nuovo Marco Verratti ma tecnicamente lo trovo diverso; poi bisogna capire come fosse il Verratti di Pescara. Comunque è interessante. Kessié non c'era... Ci piace seguire i giovani ma non dobbiamo dimenticare i nostri".
Complimenti per il lavoro di scouting:
"E' un bel gruppo di lavoro, che lavora dal vivo e non solo, guidato da Massimiliano Mirabelli. Noi lo sfruttiamo molto". 
Si pensa a cedere Ranocchia?
"Con lui non abbiamo affrontato questa situazione, per le qualità che ha è ovvio che abbia l'ambizione di giocare sempre. Ma noi siamo l'Inter e l'Inter deve avere tanti bravi calciatori e noi li abbiamo. Se poi gioca Miranda o Murillo e non lui o Juan, caschi sempre bene perché sono tutti bravi. Se qualcuno vuole andare via siamo a disposizione, ma con lui non abbiamo mai parlato: è felice qui e pensa di riprendersi una maglia da titolare".
Cosa non ha funzionato con Vidic?
"Ha avuto qualche problema fisico di troppo, ora sta bene. Lui via? Qualcuno dovremmo tenerlo... Numericamente dobbiamo essere questi, se poi qualcuno vuole essere ceduto capiremo il da farsi. Parliamo di 5 calciatori di livello internazionale tutti a disposizione".
Mammana è nel mirino?
"No".
Quanto crede allo scudetto?
"Se sei allenatore o ds devi crederci, lavori per questo. Poi c'è una realtà da cui non puoi scappare con società e squadre che hanno iniziato prima il loro progetto e lavorano da tempo con una squadra costruita per vincere. Roma, Napoli e Juve sono più avanti, poi Inter e Fiorentina che hanno voglia di continuare così". 
Su Pjaca e Vlasic:
"Sono giovani, di talento e di prospettiva. Pronti per l'Inter? E' tutto da verificare, un conto è essere protagonisti con la Dinamo o l'Hajduk e un conto qui. Poi sono sempre botteghe care". 
Bruno Peres non è da prendere al volo?
"Sì perché è velocissimo (ride, ndr). Rinnova col Torino? Fa bene. E' un ottimo giocatore, ha qualità importanti specie in fase offensiva. Andrebbe verificato a quattro ma è un giocatore di talento".
Cosa chiederebbe ad Ausilio se fosse Mancini?
"Penso che Roberto sia contento di questa squadra, dei giocatori a disposizione. E sono convinto che sappia di non aver tirato fuori il meglio da questa squadra: abbiamo fatto tanti punti ma abbiamo tanti margini di miglioramento".
Futuro di Montoya:
"E' in prestito, dovremmo discutere con l'agente e col Barcellona. Il suo rinnovo è legato a presenze che non ha fatto".
Meunier o Van der Wiel?
"Abbiamo già tanti terzini... Sicuramente l'olandese ha un'esperienza diversa per aver giocato nel Psg e nell'Olanda, è un giocatore più formato".
Chi rinnova prima tra quelli in scadenza?
"Handanovic, ormai siamo ai dettagli. Poi Nagatomo ha possibilità di rimanere, Guarin non è in scadenza e lo affronteremo, c'è possibilità di rinnovo anche per Palacio".
Su Manaj:
"E' una bella sorpresa a questi livelli, ma non per noi. Sapevamo delle qualità, poi ha tanta personalità e gli vogliono tutti bene. Con De Biasi ha chiarito subito".
A Crotone fa molto bene Yao. E' da Inter?
"Non ancora, ma il Crotone è una bella realtà". 
Biraghi al Granada:
"Gioca bene, ha continuità. Siamo contenti".
Bonazzoli alla Sampdoria non sta giocando:
"La Samp davanti ha parecchi attaccanti importanti. Eder? Il quasi preso con Ferrero dura tanto... Mi ero illuso qualche giorno prima, poi la doppietta di Napoli non ha aiutato. Ferrero è molto divertente, si passa bene il tempo, poi abbiamo capito che non c'era possibilità". 
Serve più ampiezza o circolazione della palla?
"Bisogna avere tutto, poi c'è chi preferisce far girare la palla e cerca la stoccata negli ultimi 30 metri chi vuol giocare più largo. Noi ora cerchiamo soprattutto i tre punti". 
Galliani o Marotta?
"Ho un buonissimo rapporto con entrambi, li ritengo di livello più alto rispetto al mio"
Ibra o Milito?
"Due grandi, ma con Milito c'è un'amicizia particolare".
Vieri o Ronaldo?
"Ronaldo".
Messi o CR7?
"Messi".
Paratici o Sabatini?
"Per età Paratici, che è un amico, ma per rispetto salvo Sabatini".
I pregi di Moratti e Thohir?
"Sono due persone stupende, ma sarebbe facile dirlo. Con Thohir mi trovo bene e a Moratti devo tutto, mi ha fatto crescere e mi ha fatto diventare ciò che sono. E' intenditore e appassionato, ti chiama a ogni ora per parlare di calcio. Spesso ti consiglia prima il calciatore, di recente era sicuro sin dall'inizio di Mario Balotelli: dopo due o tre partite si accorse che era sprecato per gli Allievi. Anche Thohir ha conoscenza soprattutto dei giovani, conosce anche quelli internazionali. Soprattutto olandesi e francesi".
Ma è stato vicino al ritorno?
"Con Mario c'è un rapporto di affetto tale che spesso ci telefoniamo, ma sono chiamate tra amici".
Mancini o Mourinho?
"Conosco benissimo Mancini, quindi tengo lui. Anche se ringrazieremo Mourinho per sempre".
Chiamano e offrono 35 milioni per Icardi, cosa fa Ausilio?
"Chiudo il telefono".

_________________
...thank you for your toilet paper, but your flag is meaningless to me...
[Vrh] Go down
Korisnički profil http://www.intercroatiacrew.com/index.php
rafael_zd

avatar

Posts : 4634
Join date : 03.04.2012
Age : 28
Location : Zara

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   18.11.15 22:36

Odličan. Čini mi se da neće biti velikih transfera na zimu :D
[Vrh] Go down
Korisnički profil
leopnd
Admin
avatar

Posts : 30307
Join date : 11.08.2008
Age : 39
Location : Pula
Najdraži igrač : Nicola Berti, Walter Zenga, Dejan Stanković, Cristian Chivu, Javier Zanetti, Sebastijan Kitonić

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   01.12.15 19:26

Ausilio: "11 protiv 11 mi utakmicu ne bi izgubili! Melo, Murillo, Nagatomo, kontinuirane greške na štetu Intera..."

"Sarebbe stata una bellissima partita, ma qualcuno ha voluto essere troppo protagonista. In partite come questa prima di lasciare due squadre in dieci ci vuole un grande senso di responsabilità. Rimaniamo in dieci sempre per falletti o presunti tali, penso a Melo, a Palermo con Murillo e oggi con Nagatomo". Ai microfoni di Mediaset Premium Piero Ausilio rincara la dose contro l'arbitraggio di Orsato. Il ds prosegue sulla stessa linea di Mancini: "Noi in undici contro undici questa partita non la perdevamo. Moralmente l'abbiamo pareggiata, ne approfitto per dire bravi ai ragazzi che ci hanno creduto fino all'ultimo. Un disegno per sfavorire l'Inter? Si parla di errori gravi con una continuità particolare a sfavore dell'Inter, ma non penso a un disegno, non è nel nostro stile. Nel primo tempo ha fatto meglio il Napoli, nella ripresa invece l'Inter. Io ho contato tre tiri di Higuain, una grande parata di Handanovic e sei-sette occasioni per noi. Il pari sarebbe stato un risultato giusto, se questo non è avvenuto bisogna chiedersi perché"

Oltre a essersi sfogato ai microfoni di Mediaset per la direzione di Orsato in Napoli-Inter, Piero Ausilio lo ha fatto anche a Sky: "Una partita come Napoli-Inter in cui le due squadre si giocavano il primo posto davanti a un pubblico eccezionale non può essere rovinata dal protagonismo, deve esserci un senso di responsabilità totale. Vuol dire che il primo fallo era una simulazione e se hai sbagliato la prima volta, la seconda stai un po' attento perché manca un minuto all'intervallo e si è sull'1-0 per il Napoli. Così si rientra undici contro undici e vediamo come finisce".

Il diesse continua la sua analisi: "Siamo stati ingenui soprattutto sul primo gol, perché c'è anche una considerazione tecnica. Non siamo qui a pensare solo al signor Orsato, che in quella situazione ha sbagliato e ha determinato una cosa molto semplice: una squadra in dieci e l'altra in undici. Nel primo tempo non abbiamo giocato come volevamo, nel secondo tempo ho visto una grandissima Inter che ha concesso al Napoli pochissimo e avrebbe meritato di pareggiare. Moralmente per me hanno pareggiato, perché alla fine hanno colpito due pali e c'è stata una grandissima parata di Reina. Ho contato 5-6 palle gol importanti nel secondo tempo. Per me la partita è finita in pareggio".

Pensiero conclusivo: "L'Inter è stufa di finire in dieci per simulazioni di un giocatore come a Palermo, o a Bologna per un falletto di Felipe Melo. La terza consecutiva in trasferta comincia a essere davvero pesante".

_________________
...thank you for your toilet paper, but your flag is meaningless to me...
[Vrh] Go down
Korisnički profil http://www.intercroatiacrew.com/index.php
leopnd
Admin
avatar

Posts : 30307
Join date : 11.08.2008
Age : 39
Location : Pula
Najdraži igrač : Nicola Berti, Walter Zenga, Dejan Stanković, Cristian Chivu, Javier Zanetti, Sebastijan Kitonić

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   05.12.15 20:11

Ausilio: "Perfektna utakmica? Trebali smo je zaključiti u prvom poluvremenu, igrali smo jako dobro, učinjeno je ono što je tražio trener. Falio je samo pogodak, treba biti zločestiji i ciničniji ispred golmana. Perin kao Reina? Dva velika golmana, protiv nas svi polude. Pošteno je čestitati im, al trebali smo biti zločestiji. Miranda i Murillo? Krenuli smo od njih, u dogovoru s trenerom, Murilla smo željeli već u januaru, zadovoljili smo se na ljeto, nakon odlične Copa Americe. Za mnoge je bio misterij, danas ga poznaju svi. Mirandu ne treba predstavljati, nemam riječi za opisati njegovu današnju utakmicu. Nema epiteta za opisati ga. Zimski mercato? Evo ga trener, pobijeći će vam... (smijeh, op.a.)"...

_________________
...thank you for your toilet paper, but your flag is meaningless to me...
[Vrh] Go down
Korisnički profil http://www.intercroatiacrew.com/index.php
Srna

avatar

Posts : 7096
Join date : 25.04.2010
Location : M. Lošinj / ZG
Najdraži igrač : Cambiasso

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   06.12.15 7:38

Slažem se da nema riječi kojima se može opisat utakmica Mirande.
[Vrh] Go down
Korisnički profil
leopnd
Admin
avatar

Posts : 30307
Join date : 11.08.2008
Age : 39
Location : Pula
Najdraži igrač : Nicola Berti, Walter Zenga, Dejan Stanković, Cristian Chivu, Javier Zanetti, Sebastijan Kitonić

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   16.12.15 20:07

Ausilio: Ljetos smo odradili odličan posao, sad treba nastaviti jako raditi...

Nel corso della cena di Natale degli sponsor interisti interviene ai microfoni di Sky Sport il ds nerazzurro Piero Ausilio: "Ovviamente è una bella atmosfera, è la settimana giusta per fare questo tipo di incontri. Gli sponsor ci sostengono durante la stagione e siamo qui per loro, poi abbiamo in programma quella istituzionale e quella del settore giovanile. Bello farle in questa settimana, però vogliamo fare un altro buon risultato per passare un sereno Natale". Sulle mosse per gennaio Ausilio precisa: "Abbiamo lavorato tanto quest'estate, se le cose vengono fatte bene a gennaio puoi essere più tranquillo, non c'è bisogno di grandi interventi. Siamo sorpresi dall'inserimento dei dieci nuovi giocatori, Roberto Mancini ha fatto un ottimo lavoro. Non vogliamo rilassarci, vedremo a marzo a che punto siamo".

Ausilio aggiorna su Jonathan Calleri: "Lo stiamo seguendo, è un profilo interessante; ma adesso non c'è nulla di più, leggo cose che mi fanno anche sorridere". Quali sono le difficoltà al momento del cambio del tecnico? "Per chi fa questo lavoro è già difficile occuparsi di queste cose; l'anno scorso c'era una situazione ambientale particolare, Walter Mazzarri lavorava anche bene ma il clima era diventato surreale. Sentire nel proprio stadio l'ambiente contro non aiuta, quindi anche da parte del mister di allora era subentrato un senso di sfiducia che ci aveva fatto prendere quella decisione. Ciò non toglie che sia un tecnico bravissimo, che ha sempre fatto bene; ma abbiamo deciso solo perché siamo riusciti a riprendere Mancini, se non ci fosse stata la chance avremmo continuato con Mazzarri. Volevamo cambiare solo per un tecnico internazionale e speriamo vincente". Dal profilo Twitter dell'Inter arriva un'ulteriore dichiarazione del ds nerazzurro: "La squadra sta lavorando e sta funzionando. Mercato? Dobbiamo solo lavorare duro, l'obiettivo è tornare in Champions League".

_________________
...thank you for your toilet paper, but your flag is meaningless to me...
[Vrh] Go down
Korisnički profil http://www.intercroatiacrew.com/index.php
jaZey

avatar

Posts : 1329
Join date : 31.01.2012
Age : 33
Location : Zagreb
Najdraži igrač : Esteban "Cuchu" Cambiasso

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   17.12.15 22:16

[You must be registered and logged in to see this link.]


Mrš stoko!!!
[Vrh] Go down
Korisnički profil
leopnd
Admin
avatar

Posts : 30307
Join date : 11.08.2008
Age : 39
Location : Pula
Najdraži igrač : Nicola Berti, Walter Zenga, Dejan Stanković, Cristian Chivu, Javier Zanetti, Sebastijan Kitonić

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   17.12.15 22:35

Mamojebci!

[You must be registered and logged in to see this image.]

_________________
...thank you for your toilet paper, but your flag is meaningless to me...
[Vrh] Go down
Korisnički profil http://www.intercroatiacrew.com/index.php
Emiliano

avatar

Posts : 1214
Join date : 11.11.2012
Location : Rijeka

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   17.12.15 22:38

Vozi!
[Vrh] Go down
Korisnički profil
rafael_zd

avatar

Posts : 4634
Join date : 03.04.2012
Age : 28
Location : Zara

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   17.12.15 23:06

Emiliano je napisao/la:
Vozi!
Slažem se da Tottenham nema što ometati Ausiliev posao u Interu.
[Vrh] Go down
Korisnički profil
leopnd
Admin
avatar

Posts : 30307
Join date : 11.08.2008
Age : 39
Location : Pula
Najdraži igrač : Nicola Berti, Walter Zenga, Dejan Stanković, Cristian Chivu, Javier Zanetti, Sebastijan Kitonić

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   02.02.16 4:31

Considerando la squalifica di Roberto Mancini, nella conferenza stampa pre-match ad Appiano Gentile tocca al direttore sportivo Piero Ausilio rispondere alle domande dei giornalisti presenti, che ovviamente lo hanno incalzato circa gli ultimi movimenti di mercato e quelli che, verosimilmente, modificheranno l'attuale rosa a disposizione del tecnico jesino. Alla vigilia della gara di Serie A particolarmente importante contro il Chievo Verona, spazio quindi alle parole del ds nerazzurro, riprese dall'inviato di FcInterNews.

Dopo le ultime gare, vi sentite penalizzati dagli arbitri?
"Non ci sentiamo delle vittime, ci siamo limitati a esternare ciò che c'era da dire. Alcune sensazioni c'erano e le abbiamo manifestate, questo sì. Non pensiamo che gli ultimi risultati siano colpa degli arbitri, anche noi abbiamo delle responsabilità. Sarebbe riduttivo attaccarci ai direttori di gara, ma basta parlare di questo. Vogliamo ripartire già da domani contro il Chievo".

Mancini potrebbe andare via a fine stagione?
"Ci fa sorridere questa cosa, in Italia si parla tanto. Lui è contento con noi e noi siamo felici di lui, siamo tutti estremamente soddisfatti".

Sono stati mancati degli obiettivi di mercato a gennaio?
"Voglio essere sincero. Quello che abbiamo fatto è stato ovviamente concordato da tutti. Sia sportivamente parlando che a livello economico. Ci sono tanti giocatori di qualità che possono fare la differenza, ma non sempre sono raggiungibili. Abbiamo preso uomini bravi e che si potevano acquistare. Tante volte abbiamo dovuto precisare delle cose inerenti al Financial Fair Play, regole che dobbiamo assolutamente rispettare. Qualora queste venissero a mancare ci sarebbe da soffrire, soprattutto per i tifosi, ma sono convinto che la squadra costruita era e rimane ottima. I giocatori arrivati sono forti, presi da grandi squadre facendo un lavoro super. Siamo tutti contenti, anche se adesso è un momento un po' così. Mancini è lo stesso allenatore che ha creato l'Inter vincente di qualche anno fa, serve a tempo anche a lui. I risultati arriveranno".

Quanto è importante la gara di domani?
"Conta solo vincere, mi accontenterei anche di un punteggio come il tanto criticato 1-0 di inizio stagione. Contano solamente i tre punti contro il Chievo Verona".

Può darci qualche nome sulla formazione come fa Mancini?
"Io sono meno buono del mister, quindi svelo solo Icardi".

Cosa è successo in questo periodo?
"Non può esistere una squadra che riesca a correre per tutta la stagione, e parlo anche dei gruppi migliori. Quello dell'Inter è quindi compreso, rinnovato con tanti uomini provenienti da altre società. Sapevamo che sarebbe arrivato un momento difficile, ma l'Inter ha sempre lottato nonostante la sfortuna. A volte capitano dei periodi sfortunati, anche più lunghi, e gli episodi talvolta si racchiudono nello stesso momento. Siamo comunque vivi, non abbiamo ancora deciso il nostro destino, ci sono tante partite davanti e sappiamo come superare queste difficoltà. Siamo uniti e non ci interessa quanto arriva da fuori, dobbiamo essere più forti delle critiche".

Come si spiega l'ambientamento difficile di Perisic e Kondogbia?
"Hanno fatto bene finora, ma possono fare meglio. Io non voglio dare peso al prezzo del cartellino, ed è giusto dare tempo a Ivan e Geoffrey. Soprattutto a Kondogbia, ha bisogno di conoscere tutto: compagni, stampa, Paese e tutto il resto. A volte i media sono più attenti a lui rispetto ad altri, non bisogna sempre pensare al suo prezzo. Un parametro zero e un giocatore da 30 milioni per me valgono in egual modo".

Sulle prove del francese ha quindi pesato il prezzo del cartellino?
"Non saprei, è solamente un ragazzo. Deve ancora crescere e ha bisogno di essere seguito con tanti consigli. Lui è serio, un ottimo professionista e un grande talento. Le chiacchiere saranno presto dimenticate".

FFP: l'Inter rispetterà i patti?
"In società ci sono persone che sono in contatto costante con la UEFA. So di aver rispettato tutto quanto era stato chiesto, quindi sono tranquillo. Abbiamo rispettato le regole costruendo un'ottima squadra".

Caso Alvarez: quando arriverà la sentenza?
"Non conosco i tempi, conosco solo il contratto che è molto semplice. Non veder riconosciuti certi diritti mi porta a essere sorpreso. Prima o poi saranno riconosciuti i nostri diritti".

Perché l'acquisto di Eder e non quello di un centrocampista centrale?
"Avremmo potuto prendere solamente un giocatore. All'inizio ci siamo indirizzati su un centrocampista, ma non abbiamo individuato quel profilo di qualità che in tanti hanno pensato. Nel calcio si può giocare in tanti modi, quindi abbiamo valutato tutto con il mister ritenendo opportuno prendere qualcuno per l'attacco. Eder è diverso dai giocatori che ci sono in rosa, il nostro reparto è tra i migliori e i nostri attaccanti sono tutti differenti per caratteristiche. L'ex Sampdoria ha completato il reparto, non potevamo fare un centrocampista, quindi abbiamo tolto dal mercato Gnoukouri. L'anno scorso ha fatto bene ed è una risorsa per noi, Mancini lo stima e pensiamo che con lui la mediana sia completa".

Quindi non c'era un regista raggiungibile?
"Può essere. Per costi e qualità non abbiamo individuato alcun interprete che potesse fare al caso nostro".

Gli svincolati possono essere una soluzione?
"No, la nostra rosa è a posto così".

Perché Mancini è apparso nervoso?
"Bisogna fare delle distinzioni, poi dovrebbe rispondere il mister. Non lo trovo nervoso, ho pranzato più con lui che con la mia famiglia in questo periodo (ride, ndi). Lo trovo molto tranquillo, solo alcune cose lo fanno arrabbiare. L'espulsione contro il Milan non è comprensibile, è normale un po' di arrabbiatura in questi casi. Ma non c'è alcun caso, bisogna analizzare solo il momento e l'episodio. Le partite bisogna vederle bene, e dico che nel primo tempo abbiamo fatto più del Milan. Nel secondo tempo, invece, fino al rigore l'Inter c'è stata. Mancava un cartellino rosso, abbiamo sbagliato il rigore ed è normale che la gara sia cambiata. Sono convinto che, in superiorità numerica, la partita sarebbe stata differente".

Capitolo terzini: qualcosa cambierà?
"No, le cose che sono venute fuori ultimamente non sono vere. Per qualche giorno ci prenderemo una pausa sul mercato per concentrarci sul campionato. Stiamo progettando il futuro e abbiamo già delle idee".

Qual è la situazione di Banega?
"Sappiamo che è in scadenza di contratto, lo stiamo seguendo ma ad oggi non c'è nulla di più".

Lavezzi è un'opzione per l'anno prossimo?
"I giocatori in scadenza sono occasioni vantaggiose, e non mi risulta abbia preso ancora una decisione per l'anno prossimo. Non si può discutere un giocatore come lui, lo stiamo valutando".

Qual è la verità circa la clausola di Banega?
"Non conosco questa clausola".

Come valuta la gestione di certi calciatori che vengono impiegati dopo tanto tempo?
"Le scelte sono di Mancini, ma le considerazioni vanno fatte in modo completo: l'effetto-sorpresa può avere dei risultati positivi, come Montoya a Udine. Lo stesso vale per D'Ambrosio e Nagatomo nel match con la Roma. Tutti giocarono un'ottima gara, mentre Santon ha fatto tantissime partite. Non ha giocato per infortunio di recente, solo per questo ha fatto un po' di fatica. Contro il Milan è stato riproposto, ma qualche errore è arrivato per stanchezza. Io la vedo così".

Quanto è importante la qualificazione alla prossima Champions League?
"Ci sono due scenari, uno con e l'altro senza Champions. Il lavoro viene impostato in un certo modo, a volte si può fare tutto, altre no. La Champions cambia il mercato, speriamo possa arrivare la qualificazione per poterci muovere di conseguenza".

FcIN - Pirlo è mai stato vicino all'Inter?
"No, Pirlo non è mai stato vicino all'Inter".

FcIN - Soriano è stato bloccato per la prossima stagione?
"Ci siamo orientati in questa direzione già ora, poi quando abbiamo scelto Eder con la Sampdoria ci siamo lasciati in ottimi rapporti. Abbiamo lavorato tanto per portare subito a Milano questo centrocampista, quindi di sicuro qualche base solida è stata costruita per la prossima stagione".

Yaya Touré tornerà a essere un obiettivo?
"Ora non ho la forza di pensare a questo".

Senza Champions League potrebbe arrivare un sacrificio di qualche big?
"Fa parte della logica delle cose, normale che senza Champions mancherebbero delle risorse importanti. Il mercato muterebbe di conseguenza".

_________________
...thank you for your toilet paper, but your flag is meaningless to me...
[Vrh] Go down
Korisnički profil http://www.intercroatiacrew.com/index.php
kuky90

avatar

Posts : 6254
Join date : 01.09.2013
Age : 27
Location :

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   02.02.16 6:19

Sviđa mi se što su računaju na Gnoukaourija umjesto da dovode još veznjaka.
[Vrh] Go down
Korisnički profil
gogec

avatar

Posts : 3171
Join date : 04.03.2013
Age : 36
Location : Zagreb
Najdraži igrač : Zanetti, Gerrard, L.Suarez

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   02.02.16 6:21

Hm, kolko minuta je Gnoukuri skupio u ovoj polusezoni?
[Vrh] Go down
Korisnički profil
kuky90

avatar

Posts : 6254
Join date : 01.09.2013
Age : 27
Location :

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   02.02.16 6:32

gogec je napisao/la:
Hm, kolko minuta je Gnoukuri skupio u ovoj polusezoni?
Igrao je u kupu u paru sa Kondogbiom ako se ne varam, i igrao je prosječno.

Ali to ne znači da neće jer otišao je guarin,a i nemamo baš stopera, a tu bi povremeno mogli uskakati Medel i Melo tako da bi ga mogli vidje već protiv Juventusa jer ni Murillo ni Miranda su nedostupni za uzvrat.

Još je jako mlad i par utakmica mu dobro dođe kolko se nadam da će skupiti, a naredne sezone ako se kvalificiramo u LP onda će nam trebati duža klupa i domaći igrači pa bi opet mogao dobiti priliku.
[Vrh] Go down
Korisnički profil
cesar19

avatar

Posts : 7647
Join date : 25.04.2010
Age : 28
Location : Zagreb
Najdraži igrač : Zanetti, Cambiasso, Perišić, Icardi, Milito

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   02.02.16 6:52

kuky90 je napisao/la:
Sviđa mi se što su računaju na Gnoukaourija umjesto da dovode još veznjaka.

Hahahaha, a kad će mu dat priliku? Hahahaha

_________________
Nella Gioia E Nel Dolore - Per L' Inter Eterno Amore
[Vrh] Go down
Korisnički profil
kuky90

avatar

Posts : 6254
Join date : 01.09.2013
Age : 27
Location :

PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   02.02.16 7:07

Haha nikad ne znaš tko se može ozljediti pa dobije više prilike nego prošle sezone.
[Vrh] Go down
Korisnički profil
Sponsored content




PostajNaslov: Re: Piero Ausilio   

[Vrh] Go down
 

Piero Ausilio

Prethodna tema Sljedeća tema [Vrh] 
Stranica 5 / 11.Go to page : Previous  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 9, 10, 11  Next

 Similar topics

-
» Piero Ausilio

Permissions in this forum:Ne moľeą odgovarati na postove.
Inter Croatia Crew Forum ::  Općenito O Interu :: Uprava I Stručni Stožer-